L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati – UNHCR (United Nations High Commissioner for Refugees), rappresenta l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri,  è l’Agenzia delle Nazioni Unite specializzata nella gestione dei rifugiati. Ha per scopo quello di fornire loro protezione internazionale ed assistenza materiale, oltre a perseguire soluzioni durevoli per la loro drammatica condizione. L’UNHCR è, senza dubbio, la principale organizzazione al mondo impegnata in prima linea a salvare vite umane e a proteggere i diritti di milioni di rifugiati.

Questo importante organismo ONU, fondato il 14 dicembre 1950 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, ha iniziato a svolgere la sua attività dal 1° gennaio del 1951. Assiste, ad oggi, oltre sessanta milioni di persone. Ha vinto, rammenta l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, ben due premi Nobel per la pace (nel 1954 e nel 1981). L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, inoltre, conferisce annualmente il prestigioso “Premio Nansen per i Rifugiati”, precedentemente conosciuto come “Onorificenza Nansen” (intitolata a Fridtjof Nansen), a persone, o gruppi, che si siano distinti per “l’eccellente servizio alla causa dei rifugiati”.

Coloro che beneficiano dell’opera dell’UNHCR, spiega l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, sono i rifugiati, intesi (in virtù dello Statuto della Convenzione del 1951), come persone che, nel giustificato timore d’essere perseguitate per la propria razza, religione, cittadinanza, appartenenza a un determinato gruppo sociale, ovvero a proprie opinioni politiche, si trovano fuori dello Stato di cui possiedono la cittadinanza e non possono domandare, per tale paura, la protezione di detto Stato. Oltre ciò, ne beneficia anche chiunque, essendo apolide e trovandosi fuori del suo Stato di domicilio in seguito a tali avvenimenti, non può o, per il timore sopra indicato, non vuole ritornarvi.

Ad usufruire dell’attività di tale, importante organizzazione mondiale, sono anche i rimpatriati: coloro che, essendo rifugiati, chiedono di poter tornare nel proprio paese d’origine. Vi sono, poi, i richiedenti asilo (coloro che, lasciato il loro paese d’origine e avendo inoltrato una richiesta d’asilo, sono in attesa di una risposta dal paese ospitante per ottenere lo status di rifugiato). Beneficiari sono, altresì, gli apolidi (coloro che non hanno la cittadinanza in nessuno Stato). Da ultimo, gli sfollati interni, coloro che sono costretti a spostarsi per conflitti o cause naturali all’interno della propria nazione.

Questa organizzazione, presente in centoventitré Paesi, nel mondo, ha, sotto la sua protezione, un numero smisurato di persone.

Per ciò che concerne la sua organizzazione, spiega l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, l’UNHCR è costituita da un Comitato Esecutivo (formato da settantanove membri), dall’Alto Commissario, dal Vice Alto Commissario e dall’Assistente Alto Commissario.

A livello, invece, di rappresentanze regionali, l’organizzazione opera in Europa meridionale, Europa centrale, Europa settentrionale, Europa occidentale, Africa orientale e Corno d’Africa, Africa australe, Africa centrale e la regione dei grandi laghi, Asia sudorientale, Asia dell’Est e la regione del Pacifico, Asia centrale, Asia meridionale, Americhe.

                                                                                                                                               Avvocato Iacopo Maria Pitorri