Giova rammentare, rappresenta l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, che nel 2000 il Parlamento europeo, la Commissione europea e il Consiglio hanno pubblicato la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. Si tratta, nello specifico, di un documento che sancisce i diritti e le libertà fondamentali riconosciuti dall’Unione europea. Con l’entrata in vigore del Trattato di Lisbona nel 2009, i diritti, le libertà e i principi enunciati nella Carta sono diventati giuridicamente vincolanti per l’UE e per gli Stati membri in sede di attuazione del diritto dell’UE. Il trattato prevede, inoltre, che l’Unione europea aderisca alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Il trattato di Lisbona stabilisce l’obbligo di rispettare i diritti fondamentali all’interno dell’Unione europea; nonché di promuovere e consolidare i diritti umani nell’azione esterna dell’UE.

Il Consiglio assicura che, nell’elaborazione della legislazione e delle azioni dell’UE, si tenga conto dei diritti fondamentali. Si adopera, inoltre, per la promozione dei diritti umani nelle relazioni con i paesi terzi e le istituzioni internazionali, nonché nella negoziazione di accordi internazionali.

Le Commissioni internazionali, spiega l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, sono organismi atti alla promozione ed al rispetto dei diritti umani. Ognuna, nel proprio ambito, affronta tematiche e questioni, comunque, ad essa legati. Non sono vere e proprie istituzioni giuridiche. Contribuiscono, tuttavia, con la loro azione, a fornire uno strumento di valutazione della condotta degli Stati e degli organi, in materia di rispetto dei diritti umani, a livello mondiale, tramite direttive e risoluzioni. Forniscono anche assistenza tecnica, linee guida e consulenza sui diritti umani, grazie al  know-how acquisito in anni di lavoro. Negli ultimi anni, hanno contribuito a svolgere la loro attività soprattutto nell’ambito dei  diritti economici, culturali e sociali, per esempio il diritto allo sviluppo e a un miglior tenore di vita, i diritti delle minoranze, dei bambini, diritto alla pace e alla sicurezza, diritti delle donne.

Nel promuovere il rispetto dei diritti umani, specifica l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, assistono gli Stati, favorendo l’educazione e la presa di coscienza degli stessi, identificando eventuali  lacune nella legislazione e nella pratica in materia di diritti umani, adoperandosi nel fornire consigli e informazioni riguardo alla protezione dei diritti umani.

Tra i vari esempi di Commissione, ricorda l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, vi è la Commissione dei diritti umani del Consiglio d’ Europa. Si tratta di un  ente indipendente, all’interno del Consiglio d’Europa, con il compito di promuovere la consapevolezza e il rispetto dei diritti umani negli stati membri del Consiglio d’Europa. Il lavoro della Commissione s’incentra sull’incentivare qualsivoglia misura, o riforma, volta al miglioramento tangibile in relazione alla promozione ed alla protezione dei diritti umani. Non essendo un’istituzione giuridica, l’Ufficio del Commissario non può intervenire su singole proteste, ma può trarre conclusioni e intraprendere iniziative più ampie, basate su informazioni attendibili relative a violazioni dei diritti umani subite da individui.

Un accenno va, poi, al Mediatore dell’Unione Europea, che svolge la propria attività indagando in merito alle proteste sulla cattiva amministrazione nelle istituzioni e negli enti dell’Unione Europea. Il Mediatore è totalmente indipendente ed imparziale.

Fa presente, ancora, l’Avvocato Iacopo Maria  Pitorri, l’esistenza della Direzione Generale per l’Occupazione, gli Affari Speciali e le Pari Opportunità della Commissione Europea. Si tratta di un organo che lavora per la creazione di maggiori e migliori posti di lavoro, di una società aperta e di pari opportunità per tutti.

Si occupa, ancora, di diritti umani, evidenzia l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, la Commissione Africana dei Diritti dell’Uomo e dei Popoli. Questa Commissione è ufficialmente incaricata di tre funzioni principali: la protezione dei Diritti dell’uomo e dei popoli, la loro promozione, e l’interpretazione dello Statuto Africano sui Diritti dell’Uomo e dei Popoli.

Da ultimo, vi è la Commissione Asiatica per i Diritti Umani lavora per raggiungere, tra le altre, le seguenti priorità: proteggere e promuovere i diritti umani tramite monitoraggio, investigazione, difesa e azioni solidali.

                                                                                                                                               Avvocato Iacopo Maria Pitorri